Sono molte le donne che desiderano avviare un business in proprio, ma sono anche molte quelle che esitano a farlo, pur avendo da tempo in mente una loro idea imprenditoriale. Perché questo accade? Che cosa le frena? Nella maggior parte dei casi, la paura più grande è di non riuscire a conciliare lavoro e famiglia durante l’avvio dell’impresa e di sottrarre tempo agli affetti più cari. Una paura che vince sul loro desiderio di realizzarsi.
Conciliare famiglia e lavoro quando si stanno gettando le basi di un business è però possibile e ha dei vantaggi sul successo del proprio progetto. Al contrario, la mancanza di equilibrio personale può mettere a rischio anche un’idea imprenditoriale vincente.

Immagine free presa da Pexels

Equilibrio personale: i rischi se viene a mancare

Nella fase di avvio d’impresa, la difficoltà nel trovare una conciliazione tra lavoro e vita privata può far emergere diversi rischi:
Rinunciare in partenza ad avviare la propria impresa provando rabbia e senso di fallimento
Dedicare un tempo insufficiente alla propria impresa ottenendo scarsi risultati
Sentire un’eccessiva pressione sui risultati a breve termine
Dedicare troppe ore al business sentendosi in colpa verso la propria famiglia

Conciliare lavoro e famiglia: i vantaggi di una sfida quotidiana

Bilanciare vita privata e lavoro è di fondamentale importanza in tutto il ciclo di vita di un’impresa ma lo è in particolare nella fase di avvio. In questa fase, infatti, l’aspirante imprenditrice non solo lancia un nuovo progetto, affrontando il relativo rischio di impresa, ma ridefinisce gli equilibri e i confini che aveva già stabilito in famiglia. Ma questo può diventare un’opportunità di crescita per tutti: i figli avranno l’esempio di una mamma indipendente che porta avanti i propri progetti; il partner vedrà la propria compagna sotto una luce inedita; e la donna scoprirà nuove risorse personali.
È successo anche a me quando ho avviato la mia attività, dopo aver perso un lavoro da dipendente e a pochi mesi di distanza dal mio matrimonio. I miei equilibri precedenti si sono sconvolti e l’avvio di Pink Factory è stato un po’ come l’arrivo di un figlio: un evento meraviglioso ma che ha cambiato la mia vita. Dopo un’inevitabile prima fase di adattamento, un passo alla volta, ho costruito il mio personale work-life balance, e sono riuscita a portare avanti contemporaneamente una nuova famiglia e un nuovo business.

Cosa si intende per work-life balance

Con l’espressione work-life balance si indica la capacità di creare e mantenere un equilibrio tra vita privata e lavoro. Non si tratta di una conciliazione stabilita una volta per tutte ma di un percorso costante che consente di stabilire un assetto e poi di preservalo e migliorarlo nel tempo.

Immagine free presa da Pexels

Partire al meglio: 3 consigli per il giusto equilibrio tra vita privata e lavoro

Come sono riuscita ad organizzare un matrimonio e contemporaneamente ad avviare un business? Ecco 3 consigli basati sulla mia esperienza personale e su quella delle mie clienti:

Senti di meritare sia una famiglia che un business

Fattori socio-culturali possono far sentire l’aspirante imprenditrice costretta a scegliere tra la famiglia e la propria attività. Ma se per l’imprenditrice la sua azienda è come un figlio come si può chiederle di rinunciarvi?

Fai dell’organizzazione delle attività una tua priorità

Quando si avvia un business avendo famiglia uno dei più gravi errori da evitare è quello di partire senza un piano. Avere, invece, una strategia chiara consente di ottimizzare le ore di lavoro grazie ad un’accurata pianificazione delle attività da svolgere e una buona gestione del tempo.

Cerca ispirazione e supporto in altre imprenditrici

Le aspiranti imprenditrici pensano spesso di dover fare tutto da sole. Ma è davvero così? Chiedere aiuto è possibile. Si può trovare ispirazione nelle esperienze di chi ci è già passata, si può chiedere supporto ad altre imprenditrici magari attraverso il networking. A volte non si riceve aiuto perché non si prova neppure a chiederlo.

Immagine free presa da Pexels

Avviare un business senza rinunce

Se senti anche tu l’esigenza di conciliare vita e lavoro e di realizzare un tuo progetto imprenditoriale, metti subito in pratica il mio ultimo suggerimento e chiedimi aiuto. Per chi come te si trova nella fase di pre-avvio del ciclo di vita del business, ho creato un servizio dedicato che ti permette di lanciare il tuo business prendendoti cura sia della tua impresa che del tuo benessere personale.

Scopri in cosa consiste.